MORELATO

Nella seconda metà del secolo scorso Aldo Morelato, il fondatore dell’attuale azienda, dopo un lungo apprendistato presso una delle botteghe artigiane degli illustri maestri ebanisti, fonda la sua bottega, conosciuta come la "Casa Rossa". Alla costruzione artigianale del mobile, all’attenzione per i dettagli come gli intarsi, la decorazione e l’accurata radicatura delle superfici, si aggiunge nel corso degli anni, segnata dall’entrata di una nuova generazione, quella che si definisce "cultura del progetto". Attraverso una strategia ispirata alla pratica della ricerca e all’apertura all’innovazione, Morelato sviluppa nuovi prodotti, riconducibili negli stilemi e negli elementi compositivi al mobile in stile ma in linea con le esigenze del vivere contemporaneo. In tal modo nasce il prodotto definito classico-contemporaneo che costituisce una precisa e riconoscibile identità che oggi lo differenzia da tutte le altre aziende del distretto. Dalle collezioni classiche del primo periodo produttivo, l’ufficio tecnico e di ricerca Morelato, costituito da architetti e tecnici del legno, ha definito nuove collezioni di prodotti contemporanei di design. A pari passo dello sviluppo di nuove linee stilistiche con le quali Morelato manifesta la propria modernità, l’azienda si impegna, con una ricerca tecnica costante per la messa a punto della qualità del prodotto.