La Villa Reale di Monza

La villa Reale è uno dei monumenti più importanti della città di Monza.Edificata nel 1777,il 17 aprile,con un dispaccio firmato dall’imperatrice Maria Teresa,nella quale si richiedevala costruzione di”…una casa di campagna nelle vicinanze di Milano che serva di Villeggiatura al Serenissimo Arciduca §Governatore ed ai di Lui Successori nel Governo della Lombardia Austriaca…”.La Villa è costituita da un corpo fabbrica centrale,ha uno schema ad “U” tipico delle ville lombarde del periodo illuminista con doppia facciata,una sulla corte d’onore e una verso il parco,il complesso termina con due corpi avanzati più bassi – La Cappella Reale a sinistra e la Cavallerizza a destra – dai quali si sviluppano alcune ali laterali subalterne,aperte verso l’anticorte,nell’ala sinistra sono collocati il teatrino,le ex cucine,alcuni appartamenti,la rotonda e il serrone.Nell’ala destra vi erano le scuderie e le rimesse.L’Architetto Piermarini espresse in questa villa tutto il suo linguaggio architettonico,ribadendo il carattere di razionalità e colta raffinatezza neoclassica,che si evidenzia già dalla facciata principale della corte d’onore,attraverso la linearità e la semplicità stilistica.L’interno,nella sua parte principale,è composto da un articolato susseguirsi di stanze (600) ,tutte collegate fra loro.Gli ambienti molto fastosi sono impreziositi da eleganti pavimenti,l’arredamento curato con molte tarsie,alcuni dei quali attribuiti alla prestigiosa bottega del Maggiolini.Questi ambienti hanno subito diversi rimaneggiamenti soprattutto nell’800,e molti arredi sono andati dispersi.La parte centrale della Villa e l’ala meridionale destra che ospita gli appartamenti di re Umberto I°,sono attualmente in fase di restauro conservativo.

Lascia un commento