Geometries

Paradossalmente New York apre le geometrie moscovite, le aziende di sistemi e di cucine presenti al Crocus Expo di Mosca. Ma tant’è, la cosmopolita pittrice avventuriera Tamara de Lempicka, che sindai primi del Novecento scorrazzava per il mondo, considerava, a ragione, la metropoli americana come simbolo di modernità, e come reticolo di linee verticali e orizzontali, insuperata per ardimento costruttivo. Insomma i grattacieli, con centinaia di finestre tutte uguali, a quel tempo c’erano solo lì. Così New York apre la serie delle nostre migliori aziende di sistemi, che offrono al mercato russo una proposta arredativa globale e personalizzabile. Le cabine armadio, curate al dettaglio e superattrezzate, i contenitori su ruote, i sistemi libreria, oppure le collezioni di singoli pezzi, flessibili ed esaustive di un arredamento completo o utilizzabili in parte, in case anche piccole. In questo gruppo la tecnologia svolge spesso un ruolo importante: nel caso di TreP&TrePiù, porte e divisorio esibiscono il nuovissimo sistema a cristalli temperati, a base di gel colorato, che consente di cambiare e graduare intensità e colore del sistema Pavilion, grazie a una tavolozza di 100 possibili ton. Le cucine continuano nella tendenza ormai consolidata di integrare la funzione soggiorno, propongono materiali nuovi e ricercati, complementi e accessori, come tavoli estraibili, che rendono realistica l’immagine di una zona Kitchen&living.

Sopra, Poliform presenta il letto Astro, design Roberto Lazzeroni, con lo sfondo di Wall System, un pezzo cult della bella azienda italiana.
Sotto a sinistra, nuova madia e nuovissimo color verde marcio laccato per la Units Colletion di Map Arredamenti, design Lo scalzo Mascheri, composta da un universo di pezzi, materiali e colori funzionali alle esigenze di un living contemporaneo.
Sotto a destra, Monos di MisuraEmme, design Mauro Lipparini, in zebrano grey lucido e vetro riflettente, nuova tecnologia e modularità, vendibile anche a blocchi free standing.

Lascia un commento