Ad ampio respiro

Un’arredamento tradizionale? Si, ma per nulla scontato e caratterizzato da scelte cromatiche e di disposizione studiate con grande attenzione e buon gusto. Nell’ambientazione complessiva gli elementi che si impongono maggiormente sono quelli in stile, ma non meno importanti appaiono, ad un esame più attento, quelli di concezione moderna. I primi infatti conferiscono personalità ed eleganza all’arredamento, mentre gli altri gli danno funzionalità e lo rendono più attuale.
Fondamentali e determinanti nella creazione di un’atmosfera calda e accogliente sono poi il colore delle pareti e la copertura in legno del pavimento che accomunano tutti gli ambienti di cui si compone la zona giorno. La continuità tra questi ultimi, un ampio ingresso, un soggiorno e una piccola sala da pranzo, è data anche dalla mancanza di porte, al posto delle quali vi sono aperture più o meno ampie che consentono da ogni punto una visione parziale degli altri ambienti.
Da tutto ciò deriva a questa parte della casa un respiro più ampio e prospettive variate di notevole effetto.

L’arredamento del soggiorno, un ambiente spazioso che comunica tramite un’ampia apertura con l’ingresso, ha come punto focale un bel camino in pietra scolpita, posto in maggiore evidenza da un parascintille finemente dorato e da una caminiera del’800.
Attorno al camino è disposto il salotto, che si compone di un divanetto a due posti in linea classica rivestito in tessuto a fiori e di due divani di concezione moderna, con rivestimento in tinta unita. Un basso mobile ad angolo con vani a giorno e un tavolino lungo e stretto in legno massiccio sono collocati ai lati del camino; su di essi trovano posto due lampade con base in ottone che forniscono a tutto l’ambiente una luce calda e ricca d’atmosfera.
Una serie di tre tavolini in ottone e cristallo sono disposti ai lati dei divani, mentre al centro è collocato un tavolo quadrato con gambe pure in ottone e piano in cristallo brunito.
Sui tavolini oggetti ornamentali e d’utilità come la copia di pesci e il posacenere in ceramica bianca di produzione Consolo di Milano.

Qui l’arredamento del locale è completato da una credenza con alzata di linea molto semplice, affiancata da due poltroncine rivestite in pelle.
Arredato con mobili antichi di dimensioni contenute ed eleganti, l’ingresso costituisce lo spazio di raccordo fra gli ambienti di cui si compone la zona giorno. In esso trovano posto una ribaltina in stile inglese, un secretaire della prima metà dell’800 e una consolle applicata al muro con sostegni scolpiti in tinta ebano, sormontata da una specchiera. Molto decorativo il lampadario in bronzo dorato finemente cesellato con putto in porcellana.

La piccola sala da pranzo è dominata da una credenza la cui linea ricorda, soprattutto nella cimasa sagomata e intagliata, i trumeau del’700. Al posto della ribaltina qui abbiamo due antine a vetri, e in luogo dei cassetti, sportelli e antine con pannelli in radica. Il tavolo, un esemplare rettangolare, appare, a confronto con la credenza, piuttosto piccolo. Le sedie con schienale a medaglione si ispirano a modelli fine ‘700.

Lascia un commento