Tipico esempio di console "a goccia",tratta dal repertorio classico del settecento veneziano e qui interpretata secondo il gusto d'inizio '800.Destinata ad essere appesa al muro come piano d'appoggio sottostante un dipinto o una specchiera,la console a goccia è formata da un piano,sotto il quale si dipartono le gambe che s'incurvano fino a riunirsi in un unico punto.Quella rappresentata è in noce,con piano sagomato e gambe a sezione quadrata,congiunte sul fondo da un elemento scolpito di forma sferica.